Da dove cominciare per realizzare un valido impianto di allarme ?

Allarme-casa

Quando, dopo una vita di sacrifici, si progetta la realizzazione del proprio sogno più grande, quello della casa,  si tende a focalizzare la propria attenzione su molteplici fattori sia estetici che tecnologici, perlopiù nell’ultimo periodo con una accentuata vocazione al risparmio energetico piuttosto che ad una eccellente connessione dati.

Benissimo, non fa una piega, è sacrosanto pensare a tutto, dalla produzione di energia elettrica a basso costo, al geotermico per riscaldare fino alla rete adsl per consentire a tutta la famiglia di non restare isolata e contestualmente accedere ad ogni risorsa del web per placare ogni più accentuata sete di conoscenza.

Ma siamo proprio sicuri di aver pensato proprio a tutto tutto? Ci siamo davvero occupati con intelligenza alla realizzazione della nostra nuova casa? Non credo infatti che il nostro senso di responsabilità possa ritenersi sufficientemente appagato in queste condizioni, ci siamo dimenticati di una cosa fondamentale: La sicurezza.

Il concetto di sicurezza, nella sua accezione più ampia è rappresentata da un insieme di fattori che congiuntamente devono garantire a noi ed alla nostra famiglia di vivere al riparo di aggressioni sia personali che patrimoniali.

antifurto casa

Molte volte però, questo lo riconosco per averlo vissuto in prima persona, ci sembra davvero troppo complicato affrontare un argomento come questo, vuoi per l’elevata complessità tecnologica (lasciatemelo dire, solo presunta) sia per la difficoltà di affrontare nuove spese in un momento in cui se ne sono già sostenute tante per metterla su per bene.

Non preoccupiamoci più di tanto ed affrontiamo con coerenza e determinazione quello che fino ad oggi poteva rappresentare un argomento difficile da gestire da soli. Dovete sapere innanzitutto cosa fare e programmare per bene risulterà sicuramente molto utile allo scopo.

Innanzitutto prendiamo la pianta dettagliata della nostra nuova dimora e, con molta attenzione, cerchiamo di individuare ogni possibile varco di accesso, i punti di maggiore transito, quelli molto difficili da raggiungere e quelli più semplici senza trascurare le aree esterne.

antifurto wifiFatto questo sarà molto più semplice capire e quantificare il numero di sensori e la tecnologia di cui abbiamo bisogno, potendo spaziare da quella filare a quella wireless o mista a seconda delle necessità, tenendo presente che il fattore comune è rappresentato da una buona centrale di allarme con combinatore telefonico, dai telecomandi e le sirene di allarme.

Ora è arrivato il momento fatidico, accendiamo il nostro pc ed accediamo al fantastico mondo del web. Clicchiamo quindi sul nostro motore di ricerca preferito ad esempio: Preventivo antifurto personalizzato e ci vedremo proiettati in un universo spettacolare di tecnologia dedicata di altissimo spessore, spesso presentato da aziende leader di settore che hanno scelto la rete quale moderno strumento di veicolazione commerciale.

Non facciamoci incantare però, cerchiamo di interpellare più fornitori attraverso preventivi scritti e personalizzati, studiamo per bene le credenziali professionali delle aziende con cui intendiamo operare, valutiamo con attenzione il livello di assistenza e di garanzia che queste propongono e, solo dopo questa attenta ed oculata analisi, guardiamo il prezzo.

Ci accorgeremo di quanto siamo stati superficiali a non averci pensato sin dalle prime fasi della progettazione della nostra nuova casa, avremmo perso in tal modo meno tempo e dimostrato a noi stessi ed alla nostra famiglia un maggior senso di responsabilità perché oggi essere previdenti paga molto più che non esserlo e non solo in termini economici.

A proposito, dite la verità, non vi aspettavate di spendere cosi poco! Vero?